Papa Francesco

È riuscito ad ottenere il silenzio di preghiera in pochi secondi. Ha detto:

Preghiamo sempre per noi: l’uno per l’altro. Preghiamo per tutto il mondo, perché ci sia una grande fratellanza.

Ha scelto il nome Francesco, per mezzo minuto ha raccolto in preghiera silenziosa 100.000 persone presenti in piazza San Pietro…e scusate se è poco!

La commozione era tanta in quel momento e avevo una forte consapevolezza che qualcosa di grande stava avvenendo in me e nel mondo.

papa F

Sorella Morte e Santità

Non siamo stati creati per la morte. Dio ci ha voluti per la vita.

Ci ha voluti pieni di luce e di pietas.

Questo significa che siamo tutti chiamati alla santità. E non c’è altra via. Altra via che questa. Via. Verità. E Vita. E forse non è un caso che la commemorazione dei Santi è così vicina a quella dei defunti.

Rimasi sconvolta la prima volta che scoprii questa parte del Cantico di San Francesco che recita così:


Sorella Morte




Sii lodato, mio Signore, per la nostra sorella morte corporale,

dalla quale nessun uomo può fuggire.

Guai a quelli che moriranno in peccato mortale;

beati quelli che troverà in grazia di DIO,

poiché la seconda morte non farà loro alcun male.

Lodate e benedite il mio Signore e ringraziate,

e servitelo con grande umiltà.


 

E realizzai che solo un santo come lui poteva chiamare la morte sorella.

Questa è la morte che c’interpella. Questo è il rispetto che le è dovuto. Questo è l’atteggiamento e la condizione del cuore quando si entra in un cimitero.

Dico questo con profonda convinzione e so che verrò derisa.

Ma hanno ragione. È certamente meglio festeggiare Halloween e fare i buffoni. Quando poi sarà il momento tireranno fuori la maschera da zombie. È così semplice, no?