L’arminuta: lettura scenica del romanzo

Una lettura scenica molto coinvolgente, emozionante e ben strutturata che è stata rappresentata sabato 11 maggio presso l’Auditorium della Biblioteca Civica di Vimercate. Organizzata e curata, nell’ambito degli Aperitivi Letterari da Fahrenheit 451 Amici della Biblioteca e messa in scena dalla compagnia teatrale Oltre il Teatro.
Tutti noi, in toto o in parte, possiamo riconoscerci e siamo stati, poco o tanto, come L’Arminuta. Una persona, prima ancora di essere una figlia, inserita in una storia che trascende il rapporto specifico con la figura materna e gli equilibri famigliari in genere, come la sorellanza in primis. In questa lettura scenica, a turno, tutti gli attori della compagnia Oltre il Teatro hanno dato voce alla protagonista; proprio perché tutti noi possiamo riconoscerci nel sentimento dell’allontanamento, dell’abbandono, dello smarrimento, della faticosa ricerca d’identità.
Nello specifico, è stato fatto anche un ottimo lavoro di scelta dei brani letti; tant’è che, chi non aveva letto il romanzo, riusciva perfettamente a riscostruire la storia nei suoi snodi narrativi principali. Vanno elogiati però gli attori per essere stati in grado di suscitare commozione e coinvolgimento, muovendosi nello spazio scenico, agendo e dando davvero corpo alle parole asciutte e luminose con le quali la scrittrice è riuscita ad entrare nell’intimo del lettore, consegnando una storia indimenticabile e piena di spunti di riflessione sulla veridicità e l’autenticità dei rapporti umani.
Bravi. Da vedere.

Il racconto è servito

Se siete in partenza per le ferie estive e vi siete dotati di un e-book reader o di un tablet per viaggiare leggeri, potete aggiungere alla vostra collezioneConcorso letterario 2015 una raccolta di racconti che hanno come filo conduttore il cibo. Essi sono stati selezionati nell’ambito del concorso letterario “Il racconto è servito” organizzato dall’associazione Farhrenheit451 con il patrocinio della Biblioteca Civica di Vimercate.

Essendo stata, per il secondo anno consecutivo, membro della giuria, vi assicuro che i racconti erano tanti e molto belli, perciò la scelta non semplice. Vi consiglio questa agile lettura perché vi arricchirà pur distendendovi. Il tema di partenza è il cibo in tutte le sue possibili interpretazioni. Pleonastico dire che vi troverete storie di cibo per il corpo, ma anche per l’anima e per la mente; oltre a spaccati di memorie molto commoventi.

Come procurarselo? È gratuito e per tutti. Non è richiesta l’iscrizione né all’associazione e neppure alla biblioteca. Basta essere affamati di letture e scaricarlo direttamente da questo link.

Buone vacanze e buona lettura!