Puntare in alto e guardare avanti

Questa Pasqua è per me diversa. Per la prima volta nella mia vita, che io ricordi, iniziata già dal risveglio con il pianto. Ancora un po’ di Sabato Santo alberga in me, nel fondo del mio animo e del mio cuore perché, in un’atmosfera silenziosissima e surreale, sto sperimentando a livello personale, qui e ora, un lutto, avvenuto appena ieri, proprio Sabato Santo.

Capisco mentre scrivo che questo avviene in me con una consapevolezza nuova e profonda della nostra caducità.

Capisco, ripensando alla nostra vita tutta, soprattutto in questa grande prova pandemica, che se voglio intravedere una speranza che si fa certezza piena devo abbandonarmi nelle mani di Dio.

Capisco che, per vedere una Luce che illumini il mio animo e una forza che mi sostenga, devo alzare lo sguardo. Puntare in alto e guardare avanti.

Capisco. E a tratti non capisco. Sono in cammino.

Buona Santa Pasqua a tutti.

2 commenti su “Puntare in alto e guardare avanti”

  1. Si, è neccessario guardare in alto e cercare Dio intensamente, incessantemente, con la preghiera, con le suppliche che solo nei momenti più dolorosi e difficili sgorgano dal nostro cuore come un fiume in piena verso di Lui.
    Mai ci lascia soli, mai ci abbandona a noi stessi stessi quando soffriamo.
    Lasciamo che sia lui a guidarci con la sua luce, con la sua Parola, specialmente quando siamo nel buio.
    “La tua parola è una lampada al mio piede, e una luce al mio cammino”. — SALMO 119:105
    Io per te Cinzia, ci sarò sempre ma con tutti i miei limiti umani, mentre Dio che conosce bene anche i “nostri inquietanti pensieri” è sempre in ascolto, pronto, ansioso di poter aiutare chi si rivolge a lui certo di poter ricevere il suo conforto, come dal Padre amorevole e perfetto che è.
    Dio desidera e può fare per noi ogni cosa buona, ora, e lo farà per l’eternità.
    Salmo 34:18; 18 Geova è vicino a quelli che hanno il cuore affranto; salva quelli dallo spirito abbattuto.
    Ti voglio bene

    Rispondi

Rispondi a Marco Cavallaro Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.