Distopia. Reportage poetico sullo sfacelo italiano

Dovete secondo me almeno prendere in seria considerazione l’

Idea di leggere questo e-book che è

Scaricabile gratuitamente qui. Ma ciò che più importa è che voi lo leggete e

Tempestivamente lo diffondete, regalate, condividete, ne parlate

Oppure nulla fate ma almeno

Pensate al significato profondo di questa parola

Inquietante se considerate che si tratta di una realtà

Anche nostra, troppo vera e tristemente attuale.

 

Alla base di questi versi c’è la denuncia di una realtà italiana avvertita come dolorosa e oppressiva e la sollecitazione costruttiva a porvi rimedio attraverso l’esercizio della ragionevolezza.

Cerchiamo anche di avere un barlume di speranza ma continuiamo ad essere attenti e vigili e a non essere pessimisti, a non ripiegarci in noi stessi: un altro mondo è possibile!

Il concetto di distopia è presente in due libri: ho amato Brave New World quando lo lessi a Londra negli anni ‘80 e il romanzo 1984 di Orwell che fu argomento di tesina in quarta superiore. Per contro, questa è un’antologia poetica dove non manca una sezione di versi antichi e sempre nuovi che vale la pena di leggere e/o rileggere.

È importante mantenersi vigili e disincantati, cercando d’intervenire nella realtà con occhio critico e atteggiamento positivo. Un grazie a Michele Delpiano, ideatore e realizzatore di questo progetto.

Leggete le nostre poesie e diffondete questa antologia!

 

Lascia un commento